Riporto questo estratto da un’articolo del Dr. Goldstein dove parla di una diffusione del Lichen femminile ben al di sopra della media considerata in Italia: 1 donna su 70!
Link: http://www.cvvd.org/lichen_sclerosus

Il Lichen sclerosus è una malattia infiammatoria cronica della pelle o della mucosa ano-genitale che colpisce circa una donna su settanta. L’età media della diagnosi è di 51 anni, ma il 15% delle donne con lichen sclerosus sono ragazze in età pre-puberale. Lesioni su altre aree della pelle possono accadere nell’11% dei pazienti. Anche se la causa del lichen sclerosus  non è stata completamente chiarita, è molto probabile che il lichen sclerosus sia una malattia autoimmune in quanto è fortemente associato con altri disordini autoimmuni tra cui la malattia autoimmune della tiroide, l’alopecia areata, vitiligine, anemia perniciosa e lichen planus. In aggiunta, ci sono alti livelli di auto-anticorpi circolanti nei pazienti con lichen sclerosus. Le donne con lichen sclerosus hanno una percentuale del 4 – 6% di rischio nello sviluppare un carcinoma della vulva. Il Lichen sclerosus è stato trovato in più del 60% dei casi di carcinoma squamoso della vulva. Mentre alcuni pazienti sono senza sintomi, la maggior parte delle donne provano prurito, dolore vulvare, o dolore con la penetrazione. Uno studio che ha focalizzato sull’impatto che ha il lichen sclerosus sulla soddisfazione sessuale delle donne ha mostrato che le donne con lichen sclerosus hanno meno probabilità di essere sessualmente attive (rapporto vaginale, rapporti orali e masturbazione) rispetto ai gruppi di controllo. Inoltre, il 79% delle donne con lichen sclerosus riporta dolore cronico vulvare. (…) E ‘importante ricordare che questa è una malattia cronica e che solo il trattamento sintomatico non è sufficiente in quanto può persistere senza sintomi di malattia attiva. Il centro per i disturbi vulvovaginali sta attualmente conducendo una sperimentazione clinica di un nuovo farmaco per il trattamento del lichen sclerosus.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>